SILVIA ARU

Scarica il contatto come vcard Foto

Ricercatore a tempo determinato Legge 240/10 art.24-A

Dopo la laurea specialistica in Geografia umana e organizzazione del territorio presso l’Università di Firenze (2005), ha conseguito il dottorato di ricerca in Geostoria e geoeconomia delle regioni di confine a Trieste (2009). Ha maturato esperienze di ricerca, in particolar modo empirica, in vari contesti italiani (Firenze, Cagliari, Torino, Ventimiglia), oltre che esteri (Vancouver, Rio de Janeiro, Amsterdam), in ambito accademico e non. Il percorso di post-dottorato è stato svolto in diverse Università e in collaborazione con gruppi di ricerca nazionali e internazionali. Ha collaborato con il LaGeS (Laboratorio di Geografia sociale - Università di Firenze) (2009-2011), il centro di ricerca EU-POLIS (Università e Politecnico di Torino) (2012-2013), e il LADEST (Laboratorio Dati Economici Storici Territoriali - Università degli studi di Siena) (2017-2018); centri che si occupano dell’analisi delle città europee e mediterranee, di pianificazione territoriale e dell’analisi delle politiche a scala locale e sovra‐locale. Tra il 2014 e il 2016, ha preso parte al progetto di ricerca “Giustizia spaziale e sistemi territoriali mediterranei. Storie e narrazioni dello spazio urbano”, presso l’Università degli Studi di Cagliari. Tra il 2017 e il 2018, grazie al coinvolgimento nel “UNSNDN MED‐Educational Programme” (Università di Siena), ha collaborato al Gruppo di Lavoro MIUR su “Scuola, Università e Ricerca per l’Agenda 2030”, coordinato da prof. Enrico Giovannini. Ha recentemente concluso un progetto di ricerca Marie-Curie (IF) presso l’Università di Amsterdam (2018-2020) sulla gestione e sull’impatto del sistema di accoglienza dei richiedenti asilo in Unione Europea dal titolo: “A place for the asylum-seekers. European migration policies and their socio-spatial impacts (PASS)” (https://passresearchingtheeuasylumsystem.com/). È inoltre consigliera dell’Associazione dei Geografi Italiani (AGeI) e membro della redazione della Rivista Geografica Italiana.

Settore scientifico discliplinare M-GGR/02 - GEOGRAFIA ECONOMICO POLITICA
(Area 0011 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche)
Identificativi ORCID: 0000-0002-7411-7020
Linee di ricerca Geografie dell'inclusione e dell'esclusione: spazi, politiche, attori. 
 
 La ricercatrice si occupa di geografia sociale e politica, in particolar modo delle problematiche migratorie, identitarie e dei temi della giustizia e dell’inclusione socio-spaziali. Negli ultimi anni, con un gruppo di ricerca multidisciplinare, sperimenta metodologie di indagine visuali e di “geotelling - racconto geografico” (http://webdoc.unica.it/).
Competenze

Settori ERC

SH3_6 - Diversity and identities, gender, interethnic relations SH2_11 - Human, economic and social geography SH2_9 - Urban, regional and rural studies

SDG

Goal 11: Sustainable cities and communities

Parole chiave libere

Border regimes Inclusione ed esclusione socio-spaziale Marginalità urbana Migration processes and policies Processi e politiche migratorie Regimi di confine Socio-spatial inclusion and exclusion Urban marginality
Responsabilità scientifiche e altri incarichi

Premi e riconoscimenti

  • Premio “Società Geografica Italiana” ad un giovane studioso nel settore delle scienze geografiche conferito da Società Geografica Italiana, Italia (2016)

Partecipazioni scientifiche

Altri incarichi di ricerca o didattica esterni

  • Ricercatore presso Universiteit van Amsterdam (UvA) (15/2/2018-15/2/2020)