Politiche / Cittadinanza attiva

Al DIST piace pensarsi come un dipartimento di servizio in due sensi: braccio destro di politiche innovative attraverso progetti in cui gli studiosi e i ricercatori interagiscono con i responsabili tecnici e politici arricchendosi reciprocamente, ma anche “braccio sinistro” di comunità attive dal basso. L’obiettivo è tanto quello di produrre conoscenza appropriata e utile a chi decide, quanto quello di ascoltare in modo attivo i diversi attori sociali per la definizione di politiche pubbliche in grado di rispondere ai bisogni della popolazione. Molti sono i modi e i metodi studiati e sperimentati dai membri del dipartimento: dal supporto alle istituzioni alla cura di processi multiattoriali, dalla progettazione partecipata allo sviluppo di comunità, dalla ricerca-azione all’ideazione di attività “su misura” per persone e gruppi con bisogni specifici.

  

Progettualità attive

 

  • AuroraLAB

Nel 2018 nasce “AuroraLAB, Laboratorio urbano: rigenerare le periferie. L’università nei quartieri”, un progetto pilota di ricerca-azione a partire dall’area di Borgata Aurora a Torino, al crocevia di didattica (imparare facendo), ricerca (responsabile) e azione locale (co-progettazione). Il progetto ha un duplice obbiettivo: offrire agli studenti esperienze di formazione integrativa e multidisciplinare attraverso occasioni di apprendimento “fuori dalle aule” e avvicinare l’Università al territorio attraverso l’attivazione di uno spazio fisico nel quartiere Aurora. Nel dicembre 2019 è stata inaugurata la casa di AuroraLAB in uno spazio messo a disposizione dalla Circoscrizione 7 di Torino in via Cuneo 6bis.

Per approfondimenti e informazioni cristiana.rossignolo@polito.it

 

L’Associazione Disivelli è nata nella primavera 2009 a Torino, dall’incontro di ricercatori universitari e giornalisti specializzati nel campo delle Alpi e della montagna, allo scopo di favorire l’incontro e la collaborazione di competenze multidisciplinaridiverse nell’attività di studio, documentazione e ricerca, ma anche di formazione e informazione sulle terre alte. Dislivelli studia il territorio alpino e i suoi abitanti, i vecchi e nuovi “montanari”, ma intende anche impegnarsi direttamente per favorire una visione innovativa della montagna e delle sue risorse, con la costruzione di reti tra ricercatori, amministratori e operatori, la creazione di servizi socio-economici integrati, la proposta di interventi sociali, tecnologici e culturali capaci di futuro.

Per approfondimenti e informazioni http://www.dislivelli.eu/,  federica.corrado@polito.it

   

Obiettivo del progetto Immagini del cambiamento è mettere a disposizione della collettività - attraverso questo sito web, in modo assolutamente libero e gratuito - un patrimonio di documentazione fotografica sulle trasformazioni fisiche nell’area torinese (centro, periferie, prima cintura). La ricerca, avviata a marzo 2015, ricostruisce il quadro delle più rilevanti trasformazioni realizzate, attraverso migliaia di foto storiche, perlopiù dagli anni 50 del XX secolo in poi. Ogni luogo storico viene classificato e rifotografato (attraverso sopralluoghi sul campo, a cura dei ricercatori), con la stessa inquadratura dell’epoca e infine riportato alla sezione “Mappa” di questo sito, dove si può cliccare su ogni punto e aprire una scheda con immagini, descrizioni e date delle trasformazioni avvenute. Immagini del cambiamento è un progetto partecipato, cui hanno già contribuito in questi anni decine di enti, associazioni, singoli cittadini.

Per approfondimenti  e informazioni www.immaginidelcambiamento.it/luca.davico@polito.it, immaginidelcambiamento@polito.it

   

Il Laboratorio del Cammino (LdC) è un network di studenti e ricercatori motivati ad utilizzare il cammino per innovare metodi, strumenti e contenuti dell’urbanistica. L’obiettivo è dare linfa a nuove e diverse modalità per studiare le città e i territori di oggi e per progettare quelli di domani. LdC interpreta il cammino come un generatore continuo di stimoli in grado di comprendere le molteplici interazioni tra la dimensione fisica e sociale dei luoghi.

Per approfondimenti e informazioni https://www.laboratoriodelcammino.com,  FacebookInstagram, laboratoriodelcammino@gmail.com